Vin Santo 1997

Vino prodotto da Trebbiano, Malvasia e Canaiolo da uve appassite su colonne e stuoie da Settembre a Dicembre e invecchiato in caratelli per sei anni.
Un prodotto estremamente naturale e tradizionale: è stato il vino più pregiato prodotto dalla cultura contadina, che veniva offerto agli ospiti e consumato in occasioni particolari.
Dalla produzione 1994 è D.O.C. del Chianti Classico.
Il vino non è filtrato, l’eventuale deposito contribuisce all’evoluzione in bottiglia.
Questo vin santo non ha limiti di tempo per essere consumato.
E’ consigliato con pasticceria secca o formaggi.
L’annata 1997 è considerata la migliore di tutti i tempi.

Caratteristiche

Uvaggio: 50% Malvasia Bianca 50% Trebbiano
Maturazione: in Caratelli, per un minimo di 4 anni
Fermentazione: spontanea, con lieviti autoctoni.
Filtrazione: No
Bottiglia: 0,5 litri

Note informative

Direttore e Responsabile vendite: Paolo Cianferoni
Enologo (maestro assaggiatore): Federico Staderini e Paolo Cianferoni
Agronomo: Monica Coletta e Paolo Cianferoni
Estensione Ha: 66,60,00
Estensione vigneti Ha 11.33.29
Superficie iscritta a Chianti Classico: 9.79.00
Altitudine vigneti: m 450
Forma di allevamento: Archetto Toscano, Guyot, Cordone speronato
Produzione totale: Hl 500
Imbottigliato Vin Santo 1997: Hl 8
Capacità cantina Hl: 3.300 (Inox 363, cemento 2.680, botti legno 90, barriques 167)
Capacità stoccaggio: 40.000 bottiglie
Permanenza media in bottiglia (mesi): infinito

 

Copyright MAXXmarketing Webdesigner GmbH
FacebookTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksRedditLinkedin